I.I.S. "ENRICO MATTEI" - CERVETERI
Sissi Web
» Home »  Modulistica » Links
» Circolari »  InnovaDidattica » News

Chi Siamo

Didattica

Archivio

Orientamento
 
 
 
Studenti

Albo

Sport

Attività
Chi Siamo
 
• STORIA
• ORGANIGRAMMA
• Consiglio di Istituto
• Gruppi di Lavoro
• Responsabili
• PIANO ANNUALE ATTIVITA'
• AREE STRUMENTALI
• P.O.F. 2011/2012
• Alternanza Scuola Lavoro 2011/12
• Salute 2011/12
• Orientamento in Entrata 2011/12
• Area Orientamento in Itinere 2011/12
• Area Orientamento in Uscita 2011/12
• CONTATTI
• ORARIO DELLE LEZIONI
• DOVE SIAMO
• STRUTTURE DELL'ISTITUTO
• Biblioteca
• Biblioteca on-line
• Virtual Tour
• NUOVE NORME PER IL PERSONALE
• CONTRATTAZIONE ISTITUTO
• Mappa Sito

LA STORIA

Nato nel settembre 2000, l'Istituto di Istruzione Superiore "E. Mattei" di Cerveteri ha sensibilmente modificato nel corso degli anni la sua struttura e la sua organizzazione.

Dalla difficile e lontana partenza d'Istituto Professionale malamente ubicato, ad una crescita continua, fino alla recente formazione di un Istituto complesso che ha raccolto in sé, accanto agli indirizzi professionali, un liceo scientifico e linguistico un istituto tecnico commerciale, già succursali di Scuole secondarie superiori di Ladispoli.

Posto in territorio cerite, l'Istituto accoglie le tre diverse aree di studio in edifici attigui, circondati da spazi verdi e raggiungibili da due diversi accessi, l'uno posto in via Settevene Palo Nuova e l'altro in via Paolo Borsellino.

Mezzi di trasporto, sia delle linee Cotral che di quelle urbane, garantiscono l'accoglienza di un bacino di utenza molto ampio, come quello che si snoda a nord di Roma lungo la costa tirrenica, dal comune di Fiumicino a quello di Santa Severa, per allargarsi nell'entroterra collinare.

Noto come uno dei siti archeologici più importanti del mondo, anche se culturalmente depresso per una atavica mancanza di strutture ed iniziative significative, a cui oggi si tenta di ovviare da parte di associazioni ed enti vari, il Comune di Cerveteri ha vissuto a partire dagli anni '70, uno straordinario sviluppo edilizio dovuto alla crescente richiesta di abitazioni giunta dalla Capitale.

Così, al nucleo storico di abitanti impegnati in attività di produzione agricola e vinicola, e in imprese commerciali di piccole e medie dimensioni, si è andata aggiungendo una fetta di popolazione che, fortemente ancorata alla metropoli, soprattutto dal punto di vista lavorativo, seppur tra difficoltà varie, ha contribuito sensibilmente alla crescita economica e culturale del paese.

Anche se limitata rispetto ad altri comuni della provincia, la presenza di cittadini stranieri, provenienti soprattutto dall'est europeo, accompagnata da un soddisfacente livello d'integrazione, costituisce per l'intera comunità un'indubbia possibilità di crescita e di benessere.

La scuola in questa eterogeneità di condizioni e di ambienti è fortemente impegnata a fornire beni e servizi utili alla formazione dell'uomo e del cittadino.

L'ISTITUTO

Questo Istituto costituisce una comunità scolastica che si propone la formazione intellettuale, morale e fisica dei giovani, ispirando l'attività educativa ai principi democratici della Costituzione Repubblicana.

Il Consiglio d'Istituto ha il compito di favorire, con le forme ed i mezzi consentiti, l'attuazione concreta del diritto costituzionale allo studio, inteso come rimozione di tutti gli ostacoli di carattere economico, sociale, culturale e ambientale.

Il Collegio dei Docenti adotta tutte le strategie metodologiche utili a rendere efficace l'azione didattica specie nei confronti degli studenti in difficoltà .

Tuttavia, il rifiuto dell'emarginazione sociale non deve comunque tramutarsi in una degradazione della formazione dei giovani: l'impegno deve essere attivo, proficuo e costante. Nessun automatismo può assicurare la prosecuzione degli studi.

L'istituto inoltre con l'approvazione della legge 1994, che prevede l'inserimento di giovani disabili nella scuola superiore, si èattivato per offrire a questi studenti beni e servizi sempre più efficienti che si sono concretizzati: nell'abolizione delle barriere architettoniche, nella costruzione di un ascensore e di bagni adeguati nonché nell'adozione di misure consone al sostegno di questi allievi tese al recupero delle difficoltà relazionali, all'integrazione nel gruppo e alla creazione di itinerari di apprendimento più rispondenti ai bisogni e alle capacità .

L'impegno dell'istituto e di tutte le sue componenti si è concretizzato nell'acquisizione del diploma di stato da parte di tre alunni disabili che attualmente si stanno inserendo nel mondo del lavoro proficuamente.

LA STORIA DI ENRICO MATTEI

Enrico Mattei era un dirigente industriale nato ad Acqualagna il 29 Aprile 1906, figlio di un maresciallo dei carabinieri. Iniziò come operaio in una ditta che fabbricava letti e dopo varie peripezie a 24 anni lasciò le Marche per trasferirsi a Milano dove trovò lavoro come rappresentante di commercio.

E' stato in seguito consultore Nazionale, deputato all'Assemblea costituente e nella I ° legislativa Repubblicana.

Nel 1945 fu nominato commissario straordinario dell'AGIP.

Presidente dell'Ente Nazionale Idrocarburi, fu nominato cavaliere del lavoro nel 1953 e nel 1957 fondò la Scuola di Studi Superiori sugli Idrocarburi .

Nel 1969, la scuola fu denominata Scuola Superiore Enrico Mattei , nel corso degli anni la scuola ha rinnovato i propri programmi.

Dal 1991 la scuola, attenta alle interrelazioni economia - energia - ambiente, ha arricchito i propri programmi formativi, introducendo il tema dell'ambiente ed istituendo il master in Management ed Economia dell'Energia e dell'Ambiente, Medea.

Muore in un incidente aereo nel 1962.

Enrico Mattei è ricordato per le sue notevoli capacità imprenditoriali e per il suo straordinario impegno industriale che aveva come finalità l'autonomia italiana nell'approvigionamento energetico. Molte delle sue strategie appaiono a distanza di anni, quanto mai attuali e profetiche.



Copyright©2007, Tutti i diritti riservati I.I.S. "ENRICO MATTEI"